A proposito di Rifiuti

  Foto di Sara Scipioni


Sempre più spesso si sente parlare di come sia diventato fragile l’ecosistema a causa principalmente della negligenza e dell’inciviltà dell’uomo, eppure non riusciamo ancora a prendere coscienza che le conseguenze negative di un ecosistema danneggiato si ripercuotono pesantemente su noi stessi. Quante volte ci capita di fare passeggiate nei nostri boschi o nei sentieri di campagna ed imbatterci in cumuli d’immondizia, lo “spettacolo” di degrado che si apre davanti ai nostri occhi ci fa indignare ma poi la regola generale è che alle parole non seguono i fatti. Non serve infatti affermare di volere un Paese più pulito se poi siamo i primi  a lamentarci perché costretti a fare la raccolta differenziata, quando in altri Paesi è già una realtà più che consolidata.

Possiamo fare molto per iniziare ad invertire la rotta, qui facciamo chiarezza sulle competenze degli Enti in materia di rifiuti.

La gestione dei rifiuti è di competenza dei Comuni (D. Lgs. 152/2006 e successive modifiche e integrazioni).

La legge non individua altri Enti locali competenti rispetto alla raccolta e al trasporto di rifiuti e, pertanto, gli Enti Parco Nazionali o Regionali non possono svolgere le attività di gestione dei rifiuti all’interno delle aree naturali protette sulle quali invece possiedono competenza esclusiva per le attività di conservazione, tutela e fruizione delle risorse naturali.

Compito dell’Ente Parco è quello di attuare una politica di governance, per impostare un’efficiente ed efficace attività di gestione integrata dei rifiuti, condivisa con i Comuni che rientrano nel territorio del Parco stesso.

Il Parco quindi:

• È impegnato nel quadro delle quotidiane attività di controllo effettuate dai Guardiaparco sul territorio, supportare i Comuni segnalando alle autorità competenti la presenza di punti critici o  discariche abusive;

• È impegnato, in accordo con i Comuni, a sostenere il Personale adibito alla raccolta dei rifiuti o alla bonifica delle discariche, laddove sia richiesto dai Comuni stessi, fermo restando che queste specifiche mansioni non  rientrano nelle competenze istituzionali del personale dell’Ente;

• È impegnato a sensibilizzare la popolazione su questa complessa problematica, organizzando, in accordo con i Comuni, campagne informative o giornate di raccolta volontaria dei rifiuti;

• È impegnato a educare le giovani generazioni attraverso progetti di didattica ambientale sulla raccolta differenziata, ad adottare tutte quelle buone pratiche indispensabili per intraprendere la strada verso un futuro sostenibile a rifiuti zero.

Priorità condivisa è il rispetto per l’ambiente, quindi l’equilibrata cooperazione tra Istituzioni è il percorso obbligato per risolvere il problema in modo efficace.

 

 

4 febbraio 2016

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.