Attività di recupero della fauna selvatica

  Foto archivio Guardiaparco
 

Nel corso delle attività di vigilanza sul territorio, sono stati soccorsi negli ultimi tempi, dai Guardiaparco del Parco dei Castelli Romani, alcuni esemplari di rapaci appartenenti all’avifauna notturna del Parco: Allocco, Barbagianni, Civetta, Gufo. L’ultimo esemplare ferito e trasportato al Centro di Recupero per la Fauna selvatica: Il Nostro Regno degli Animali, è stato rimesso in libertà, come mostra il breve video postato sulla pagina facebook dell’Ente, lo scorso 3 maggio.
Una delle funzioni principali che il Parco svolge è la tutela dell’avifauna, un tassello fondamentale per il mantenimento dell’ecosistema, a questo proposito sono state svolte in passato attività di rilevamento e censimento dei rapaci notturni. Queste attività di monitoraggio, vengono tutt’ora portate avanti dal personale specializzato dell’Ente, i dati raccolti saranno divulgati nel prossimo convegno del 15 maggio, incentrato sulla biodiversità dei Castelli Romani.
 

6 maggio 2019

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.