C’è ancora tempo per osservare lo sciame delle Perseidi



Passata la notte di San Lorenzo in cui la tradizione vuole tutti con il naso all’insù alla ricerca delle stelle cadenti per esprimere i nostri desideri, il picco, relativo a questo fenomeno astronomico si avrà quest’anno nella notte tra il 12 e il 13 agosto. C’è ancora tempo quindi per ammirare lo sciame delle Perseidi che investono la nostra atmosfera ogni anno tra luglio e agosto, anche se quest’anno, avvisano gli esperti, l’osservazione potrebbe essere disturbata dalla luna piena. Il consiglio è quindi di osservarle da mezzanotte all’alba, quando la luna sarà tramontata o almeno bassa sull’orizzonte.
Non sono necessarie strumentazioni particolari, basta armarsi di pazienza e aspettare che l’occhio si abitui all’oscurità. Le stelle cadenti passano a fiotti in un preciso momento, per poi lasciar passare del tempo prima che il fenomeno si ripeta.

Le Perseidi sono detriti lasciati dal passaggio di Swift-Tuttle, una cometa periodica di 26 chilometri di diametro che ogni 133 anni passa nel punto della sua orbita più vicino al Sole, il cosiddetto perielio. Nell’avvicinarsi al Sole, la cometa si scalda e forma la coda, disperdendo intanto una scia di detriti spaziali lungo la sua orbita. Quando l’orbita terrestre attraversa questi detriti si ha il fenomeno delle Perseidi o stelle cadenti.


Per saperne di più  

 

12 agosto 2019
 

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.