Campagna antincendio boschivo 2017



Dal 15 giugno al 30 settembre 2017, inizia la campagna antincendio boschivo in tutto il territorio della Regione Lazio. In base all’articolo 65 della L.R. n. 39/2002, costituiscono periodi di allerta tutti i fine settimana nonché i festivi non domenicali dall'inizio di maggio a fine ottobre.

Durante la stagione estiva, qualsiasi area coperta da vegetazione, sia che si tratti di bosco, arbusti, radure, terreni coltivati o incolti, spazi verdi adibiti a pascolo o anche a ridosso di zone urbanizzate, aumenta la possibilità relativa all’innesco e sviluppo di incendi, favoriti dalla siccità, l’alta temperatura ed a volte il forte vento.
La maggior parte dei roghi sono in genere di natura dolosa, possono però dipendere anche da comportamenti superficiali dettati dalla distrazione. Uno dei maggiori pericoli che corrono in estate le aree naturali protette è proprio quello legato ai danni che gli incendi possono provocare  agli ecosistemi. Le conseguenze sono gravissime e i tempi per il riassetto degli equilibri ambientali molto lunghi. Le alterazioni delle condizioni naturali del suolo causate dagli incendi favoriscono inoltre i fenomeni di dissesto dei versanti provocando, in caso di piogge intense, lo scivolamento e l'asportazione dello strato di terreno superficiale.
Per questo sensibilizzare la popolazione in merito ai comportamenti da tenere, ed aumentare la consapevolezza sui danni ambientali che ne possono scaturire è fondamentale per contrastare ed arginare questo fenomeno. 

La Regione Lazio ha approvato un proprio “Piano regionale per la programmazione delle attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi”, in conformità alla legge quadro n. 353 del 2000, che nasce proprio dalla convinzione che l’approccio più adeguato per perseguire la conservazione del patrimonio boschivo sia quello di promuovere e incentivare le attività di previsione e prevenzione, anziché privilegiare la fase emergenziale legata allo spegnimento degli incendi.
L'attività di previsione consiste nell'individuazione delle aree e dei periodi a rischio incendio boschivo, nonché sull’elaborazione degli indici di pericolosità elaborati in base a variabili climatiche e vegetazionali, la cui applicazione è determinante per la pianificazione degli interventi di prevenzione e di spegnimento.


Ulteriori info sull’argomento

 

 

 

7 giugno 2017

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Con la Legge n. 69 del 18 giugno 2009 l'Albo Pretorio diventa un luogo "virtuale" accessibile a tutti...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.