Cibo e cambiamenti climatici


Quanto influisce la nostra alimentazione sui cambiamenti climatici è stato trattato nel rapporto del WWF Italia e UNEP, (Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente) recentemente pubblicato.

Per salvare il clima, come si evidenzia nel rapporto “Enhancing Nationally Determined Contributions (NDCs) for Food Systems”  è fondamentale agire anche su produzione e consumo di cibo. Per limitare il riscaldamento globale a 1,5°C  è necessario trasformare il nostro sistema alimentare.  Ad oggi, l’alimentazione e le diete, le perdite e gli sprechi  di cibo sono fattori ampiamente ignorati, ma se i politici li inserissero tra i target settoriali all’interno dei piani nazionali per il Clima, potrebbero ridurre fino al 25% le emissioni globali. I sistemi alimentari, che includono tutte le fasi e le attività che riguardano la produzione, la lavorazione, la distribuzione, la preparazione e il consumo di cibo, sono responsabili fino al 37% di tutte le emissioni di gas serra. Azioni sul sistema alimentare insieme all’adozione di diete più sostenibili, sono ampiamente ignorate, pur rappresentando  l'opportunità combinata di ridurre le emissioni di CO2.

Senza una trasformazione radicale su come produciamo e consumiamo il  cibo, non potremo raggiungere i nostri obiettivi climatici o di conservazione della biodiversità, che sono la base per ottenere una sicurezza alimentare, prevenire l'insorgere di malattie e, in ultima analisi, raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. I sistemi alimentari sono quindi un’opportunità di mitigazione del riscaldamento globale, quindi modificare i nostri consumi dimezzando gli sprechi alimentari, privilegiando regimi alimentari più ricchi di vegetali potrebbe fare la differenza, ma al momento nessun piano nazionale per il clima attualmente in vigore, parla esplicitamente di diete e regimi alimentari sostenibili.

In base ai dati riportati nel rapporto, i Paesi hanno una serie di opportunità aggiuntive per ridurre le emissioni e preservare la natura attraverso la trasformazione dei sistemi alimentari utili a raggiungere gli obiettivi dell'Agenda 2030. Il passaggio ad una produzione agricola sostenibile, che assorba il carbonio, e l'adozione di diete sane e prevalentemente a base vegetale, che siano convenienti e accessibili, così come il dimezzamento degli sprechi e delle perdite di cibo, sono azioni cruciali che devono essere incluse nei piani d'azione per il clima con progetti chiari e ambiziosi.

 

 

15 settembre 2020

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.