Giornata mondiale dei Ranger 2020


Fotografia di Stefano Mancinelli

 


Venerdì 31 luglio l'area esterna di Villa Barattolo, sede del Parco regionale dei Castelli Romani, ospita la Giornata mondiale del Guardiaparco.

Un momento durante il quale si commemoreranno i Guardiaparco che hanno perso la vita nello svolgimento del servizio, e che sarà occasione per favorire l’incontro tra colleghi che svolgono un ruolo strategico all’interno delle Aree protette della Regione.
L'invito a partecipare alla giornata è stato esteso a tutti i Parchi del Lazio.

La Giornata mondiale dei Ranger (World Ranger Day) si celebra ogni anno il 31 luglio, in memoria dei Ranger feriti ed uccisi in servizio mentre svolgevano il lavoro di controllo e tutela delle risorse naturali nel proprio territorio . È dello scorso aprile la notizia  che ha destato commozione ed allo stesso tempo sdegno relativa all’uccisione in un agguato, di un gruppo di Ranger nel Parco Nazionale dei Vulcani Virunga in Africa, nella Repubblica Democratica del Congo, da parte di un gruppo di ribelli dediti al bracconaggio, al traffico illegale di specie e al disboscamento.

La Giornata mondiale dei Ranger è stata istituita nel 2007, in occasione del 15° anniversario della fondazione IRF (Federazione internazionale dei Ranger), e da allora, è celebrata da tutte le associazioni affiliate e dai membri della comunità internazionale che supportano il lavoro dei Ranger e della federazione nel mondo.
In Italia il Ranger è equiparato al Guardiaparco, figura professionale rappresentativa delle aree naturali protette. Professione che nel nostro Paese nasce nel 1923 con l’Istituzione del primo Parco Nazionale Italiano del Gran Paradiso.

Il Guardiaparco svolge un’attività diversificata, volta principalmente alla valorizzazione, controllo e tutela del patrimonio naturale. Una delle principali funzioni è l’attività di polizia giudiziaria ed amministrativa finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale: tagli boschivi illegali, bracconaggio, smaltimento illecito dei rifiuti, abusivismo edilizio, antincendio boschivo. Si occupa inoltre di educazione ambientale, assistenza e guida ai fruitori dell’area protetta di competenza, monitoraggio di flora e fauna, recupero della fauna in difficoltà. Una figura poliedrica, a contatto con la popolazione, il cui obiettivo principale è la sorveglianza e la salvaguardia dell’ambiente.


Per saperne di più

 

 

30 luglio 2020

 

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.