Il birdwatching


Foto di Riccardo Caldoni


Il birdwatching, l'osservazione degli uccelli in natura, è un’attività nata alla fine dell'ottocento, strettamente legata all’interesse per l’ambiente che si è diffusa negli ultimi decenni. L’ambiente italiano che molti osservatori ci invidiano, è ricco di habitat: macchia mediterranea, alta montagna, boschi, zone umide, ma rappresenta anche un importante crocevia attraversato da molti uccelli migratori, che si fermano nei nostri territori a svernare e nidificare.

Il nostro Paese rappresenta quindi un luogo privilegiato per gli appassionati di birdwatching, un’avvincente attività di scoperta che può conquistare adulti e bambini, svariate le specie da osservare nelle diverse stagioni dell’anno, da praticare non solo nelle aree naturali protette, ma anche guardando fuori dalla finestra, in giardino, passeggiando in un parco o in aperta campagna.

Il birdwatching può essere svolto durante tutto l’arco dell’anno, per praticarlo sono essenziali: un binocolo e una guida di riconoscimento. L’attività se svolta in modo professionale, racchiude in se molteplici conoscenze: distinguere il canto, il verso, riconoscere la sagoma dell’uccello in volo o quando si posa a terra, avere nozioni sul suo comportamento e sulla biologia. La migrazione è sicuramente il fenomeno che permette di osservare le specie più insolite che stanziano in un’area per brevi periodi.

Gli strumenti utili al birdwatcher, sono un binocolo, nel formato che va dai 7x42 più adatto ai principianti fino ai 12x50 utilizzato dai professionisti, dove il primo numero indica gli ingrandimenti e il secondo il diametro dell’obiettivo espresso in millimetri. Una guida al riconoscimento degli uccelli, ce ne sono di diversi tipi, rispetto a quelle fotografiche sono migliori quelle disegnate, in cui si possono cogliere meglio le particolarità e le varie sfumature del piumaggio. Un taccuino per gli appunti, dove segnare le mete, gli avvistamenti, le curiosità. Una macchina fotografica, in quanto molti birdwatchers, sono anche appassionati di fotografia, due attività che si coniugano perfettamente basate sullo spirito di osservazione. Inoltre si combina perfettamente anche con la pittura e con il trekking, iniziative che si possono svolgere all’aria aperta e che agiscono positivamente sull’arricchimento della nostra conoscenza e sul nostro benessere.

Il birdwatching è uno splendido modo di avvicinarsi e vivere la natura ma può essere anche un'attività utilissima alla tutela della biodiversità. Gli uccelli infatti sono tra i primi indicatori dello stato di salute del territorio, della qualità dell'aria e dell'acqua e persino dei cambiamenti climatici. Una specie osservata sempre meno potrebbe essere una specie in pericolo. Ecco, allora, che la passione dei birdwatchers, anche quelli più improvvisati, può aiutare a censire le specie di uccelli del nostro Paese e contribuire alla loro salvaguardia.

 

30 gennaio 2018

 

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.