La candelora una festa dalle origini antiche



Il 2 febbraio ricorre la festività della candelora, che ha origini molto antiche. Nasce infatti come festa pagana quando a Roma tra il 15 e il 18 febbraio si celebrava il fauno Luperco, i cui riti erano detti Lupercali.

Culmine della festa era la 'februatio', la purificazione della città dagli influssi dei demoni: le donne giravano per la città con ceri e fiaccole accese, simbolo di luce e benevolenza divina. Quando a Roma si diffuse il cristianesimo, si continuarono a celebrare i Lupercali perché molti ritenevano che fame, pestilenze e saccheggi dei barbari potessero derivare dalla soppressione dei sacrifici in onore del dio. Fu allora che papa Gelasio I, sullo scorcio del V secolo, convinse il Senato che le disgrazie di Roma erano invece conseguenza del malcostume, della superstizione e dei residui di paganesimo. I Lupercali furono così sostituiti con la festa della Purificazione della Madonna che cadeva il 2 febbraio, quaranta giorni dopo il Natale (per la legge ebraica, le donne erano considerate impure per i quaranta giorni successivi al parto).

Una festa che rimanda anche alla tradizione contadina, uno dei più famosi proverbi popolari legato a questa giornata recita: "A la santa Cannelòra de l'inverno sémo fòra. Ma se piove e tira vento ne l'inverno sémo drento", una ricorrenza dedicata alla luce, in quanto anche se le giornate sono ancora fredde, riprende a crescere la durata del giorno, l’aria a volte si addolcisce ed invita i piccoli germogli ad uscire dal suolo. Camminando in questo periodo tra i sentieri del Parco, si iniziano a vedere i bucaneve e i crochi, i primi segnali che timidamente annunciano la primavera. Insomma una ricorrenza che attraverso la benedizione delle candele, simbolo di luce che avanza, conduce al lento risveglio della natura, al rinnovamento della vita.

 

2 febbraio 2021

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.