La corsa ad ostacoli dell’economia circolare in Italia


Si è svolto il 6 febbraio, il convegno a cura di Legambiente “La corsa ad ostacoli dell’economia circolare in Italia”, un confronto al quale hanno partecipato il Ministro dell’Ambiente, diversi esperti del mondo industriale e parlamentari, nel corso del quale è stata ribadita l’importanza dell’economia circolare, basata su riciclo, riuso e recupero dei rifiuti, che comporta meno sprechi ed emissioni, e più occupazione. Uno studio di Legambiente e Università di Padova su industria 4.0 e economia circolare, ha dimostrato che oltre il 50% delle aziende intervistate, che hanno investito in questo settore, hanno incrementato il livello occupazionale.
Adottare le buone regole relative all’economia circolare è sicuramente un modo per uscire dall’emergenza rifiuti in Italia, ma affinché ciò avvenga è necessario attuare, nel corso del 2019, il pacchetto europeo sull’economia circolare approvato nel 2018. Il primo passo è quello di dare seguito ai decreti “End of Waste”, i quali prevedono obiettivi di preparazione, riutilizzo e riciclaggio dei rifiuti volti a portarci alla quota del 65% entro il 2035. Oltre ad una semplificazione massima del riciclo dei rifiuti, è necessario, al fine di evitare in futuro un aumento di rifiuti di origine domestica e produttiva in discarica, investire in impianti a partire da quelli di digestione anaerobica e compostaggio per il trattamento della frazione organica, che rappresenta il 40% del quantitativo raccolto con la raccolta differenziata. Questa tipologia di impianti, consentirebbe la produzione di biometano, da immettere in rete o destinare come carburante, e compost di qualità e, risulta l’unica strada sostenibile da percorrere, per raggiungere prima possibile l’ambizioso traguardo di rifiuti zero in discarica.


Per saperne di più 


7 febbraio 2019

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.