Monitoraggio nazionale del Lupo


Foto di Marco Branchi

Il Ministero dell’Ambiente ha dato mandato all'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), di produrre una stima aggiornata della distribuzione e consistenza del lupo a livello nazionale. Da ottobre 2020 a marzo 2021, inizierà un campionamento volto a rilevare distribuzione e consistenza della popolazione del Lupo, dalle Alpi alla Calabria.

A questo proposito l’ISPRA ha creato un gruppo di lavoro altamente specializzato, che coinvolge zoologi e genetisti, e ha attivato una collaborazione con Federparchi e con il progetto LIFE WolfAlps-EU. Tra ottobre 2020 e marzo 2021 verranno raccolti dati di campo basandosi su protocolli operativi omogenei, perlustrando percorsi prestabiliti in circa 1.000 celle di dieci chilometri quadrati distribuite sull'intero territorio nazionale; i risultati del monitoraggio nazionale saranno resi pubblici e illustrati in modo dettagliato, al fine di fornire una base di conoscenza scientifica credibile e autorevole.

Un progetto ambizioso in cui l’ISPRA assicurerà un percorso di formazione, anche tramite moduli online, per il personale tecnico coinvolto e verrà prodotta un’Applicazione, scaricabile dai circa 4000 operatori del monitoraggio, che utilizza protocolli standardizzati impiegati anche in altri Paesi europei e attiverà collaborazioni anche con le realtà associazionistiche locali.

 

14 agosto 2020

 

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.