Primi dati del Bioblitz alla Sughereta di Pomezia

Foto di Emanuele De Lellis


In attesa dei dati definitivi, il Comitato Nazionale Bioblitz Italia, ha reso noti i primi dati relativi al Bioblitz che si è svolto lo scorso 21 aprile 2018, alla Riserva regionale “Sughereta di Pomezia”, che da agosto 2016 è gestita dal Parco regionale dei Castelli Romani.
L’iniziativa ha visto ricercatori, associazioni, appassionati dell’ambiente e cittadini, lavorare fianco a fianco per un’intera giornata, imparando e divertendosi, alla scoperta della biodiversità del posto.

Alla giornata informativa/formativa organizzata dal Parco regionale dei Castelli Romani in collaborazione con il Comitato Nazionale Bioblitz Italia, il CURSA (Consorzio Universitario per la Ricerca Socioeconomica e per l’Ambiente) e dagli studenti della IV D dell’Istituto “Blaise Pascal” di Pomezia hanno partecipato:

- 34 ricercatori
- 53 operatori
- 5 associazioni scientifiche
- 350 partecipanti iscritti.

Le specie censite sono state circa 260 di cui:

- 40 vertebrati
- 70 invertebrati
- 110 piante
- 40 tra licheni e funghi

I dati relativi alle classificazioni sono ancora parziali, ma possiamo anticipare che tra le specie di licheni presenti all’interno della Sughereta, ne sono stati identificate 2 in pericolo di estinzione.

 

4 maggio 2018

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.