Rifiuti abbandonati: un danno per ambiente e salute



La salvaguardia dell’ambiente in cui viviamo, passa prima di tutto attraverso il rispetto per ciò che ci circonda a testimonianza del grado di civiltà di una popolazione. Purtroppo lo scenario che si rivela quotidianamente di fronte ai nostri occhi, immondizia abbandonata ovunque, soprattutto a bordo strada, ma anche in aree verdi o all’interno di zone boscate, dimostra un grado di superficialità che produce non solo un danno di immagine al nostro territorio, ma anche problemi seri all’ambiente che si ripercuotono negativamente sulla qualità della vita e sul benessere di ognuno di noi. Ciò dovrebbe essere sufficiente a risvegliare la coscienza collettiva, basterebbero infatti piccoli accorgimenti quotidiani, abbinati ad una corretta raccolta differenziata per mantenere pulite strade, prati, corsi d’acqua.

Il Parco dei Castelli Romani, pur non essendo l’Ente preposto alla rimozione dei rifiuti, cosa che spetta ai singoli Comuni, segnala puntualmente a questi ultimi i siti maggiormente interessati dalla presenza di rifiuti, dando supporto con il proprio personale quando si organizzano giornate volontarie di bonifica. Con l’avvio della raccolta differenziata si è purtroppo assistito ad un notevole aumento di questa problematica, con il rischio di incorrere in incidenti con esemplari della fauna selvatica che si avvicinano troppo alle strade in cerca di cibo, ma anche con il rischio che nel periodo estivo si sviluppino incendi a causa di materiali infiammabili. Il Parco ha proposto un protocollo d’intesa, in collaborazione con i Comuni, Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini, Città Metropolitana di Roma Capitale e Astral, per il quale è in attesa di riscontro da parte di tutti i partner. Il documento predispone una serie di misure atte a risolvere questa criticità, attraverso un programma condiviso di attività per la cura e la pulizia delle strade, che consenta un efficace coordinamento delle azioni e porti a risultati concreti nel più breve tempo possibile.

Per meglio comprendere gli effetti nocivi prodotti dall’abbandono di rifiuti nell’ambiente può essere utile ricordare che i materiali gettati indiscriminatamente ovunque, impiegano mesi, anni, in alcuni casi addirittura secoli per decomporsi (es. batterie, carcasse di auto, eternit), rilasciando sostanze nocive assorbite dal suolo che inevitabilmente ritroviamo negli alimenti.


 

4 aprile 2018

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.