Trentasette anni fa l’istituzione del Parco regionale dei Castelli Romani



Il 13 gennaio 1984 il Consiglio Regionale del Lazio istituì con L.R. n 2, il Parco regionale dei Castelli Romani, epilogo di un lungo e travagliato percorso, iniziato nel 1975 quando si costituisce il “Comitato per la tutela del Tuscolo” con l’obiettivo di portare all’attenzione dell’opinione pubblica le gravi minacce all’ambiente derivanti dall’incremento dell’edilizia. Nel 1976 il botanico e biologo Paolo Bassani, pubblicò il testo “Salviamo i Castelli Romani”, con il quale avviò una lunga serie di battaglie ambientaliste contro un abusivismo senza regole, che avrebbe irrimediabilmente trasformato il territorio, supportato negli anni successivi dal Comitato promotore per l’istituzione del Parco dei Castelli Romani. Con la formazione del Comitato, iniziò l’adesione popolare e la raccolta di firme che portò alla fondazione dell’Ente attraverso la suddetta legge, la prima in Italia ad essere approvata su iniziativa popolare.

Le Aree Naturali Protette sono tutelate dalla legge per il particolare interesse naturalistico, ambientale e storico-culturale, e per favorire al contempo la permanenza delle attività agricole, forestali e artigianali tradizionali.  La priorità per un Parco è quella di mantenere l’equilibrio ambientale del territorio cercando di tutelarne e aumentarne la biodiversità, attraverso il recupero di ambienti degradati e la promozione e valorizzazione delle risorse naturali e storico-culturali presenti.

Questo anno particolare, caratterizzato dalla pandemia da Covid-19, ci ha portato inevitabilmente a riflettere, sull’importanza che riveste la natura per la nostra salute e il benessere dell’intera collettività. Da questa difficile esperienza, dobbiamo ripartire iniziando a recuperare quel senso civico e quella consapevolezza che hanno mobilitato all’epoca la popolazione dei Castelli Romani, per attuare insieme, tutte le azioni utili a risolvere le attuali criticità, migliorando la qualità della vita presente e futura.

Senza quel senso civico e il rispetto per l’ambiente, le azioni messe in campo quotidianamente per contrastare reati e illeciti si complicano molto di più. C’è infatti bisogno, del continuo impegno e della collaborazione da parte di tutti per salvaguardare e tramandare alle giovani generazioni il nostro ricco e indispensabile patrimonio ambientale.

 

13 gennaio 2021

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.