In corso di svolgimento la COP 14 e la COP 27


Si stanno svolgendo in questi giorni due importanti eventi a livello internazionale, la COP 14 - Conferenza delle parti contraenti della Convenzione di Ramsar sulle zone umide, e la COP 27 – Conferenza delle parti della Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.

La COP 14 iniziata il 5 novembre si concluderà il 13 e si sta svolgendo a Wuhan in Cina, e a Ginevra in Svizzera. Il tema è “Azione delle zone umide per le persone e la natura” (Wetlands Action for People and Nature), e si pone l’obiettivo del la tutela internazionale delle zone umide, attraverso la loro individuazione e delimitazione in base allo studio delle caratteristiche, in particolare l’avifauna, con la predisposizione di programmi che ne consentano la conservazione degli habitat, della flora e della fauna. Gli ambienti umidi sono zone ricche di biodiversità, dagli equilibri piuttosto fragili, per la presenza di specie vegetali e animali, che risultano fra quelli maggiormente minacciati a livello globale, habitat fondamentali per uccelli, mammiferi, rettili, anfibi, pesci e invertebrati.
In Italia le zone umide d’importanza internazionale riconosciute ed inserite nell’elenco della Convenzione di Ramsar sono ad oggi 57, distribuite in 15 Regioni, per un totale di 73.982 ettari. Si sta procedendo all’istituzione di ulteriori 9 aree, diventeranno quindi 66 per un totale di 77.856 ettari.

Contemporaneamente fino al 18 novembre si svolge a Sharm el-Sheikh in Egitto, la COP 27 organizzata annualmente dalle Nazioni Unite, nell’ambito della Conferenza quadro sui cambiamenti climatici, in cui si sta discutendo di svariate tematiche. Tra le aree di interesse chiave c’è la promessa di innovazione e tecnologie pulite, nonché la centralità dell'acqua e dell'agricoltura per combattere la crisi climatica. Oltre alla perdita di biodiversità, alla transizione energetica, agli sforzi di decarbonizzazione e alla finanza, verrà evidenziato anche il ruolo chiave della scienza. L’obiettivo è sempre quello di accelerare l’azione globale per il clima attraverso la riduzione delle emissioni, l'aumento degli sforzi di adattamento e il potenziamento dei flussi finanziari adeguati ad una giusta transizione sostenibile, che rimane la priorità per tutti i Paesi del mondo, in particolare quelli in via di sviluppo. 

 

8 novembre 2022
 

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.