Pesticidi: una grave minaccia per api e insetti impollinatori

Ape, fotografia di Riccardo Caldoni
Fotografia di Riccardo Caldoni


Api e insetti impollinatori forniscono servizi eco sistemici fondamentali per il benessere umano e la nostra economia. Grazie all’impollinazione, l’80% delle principali colture coltivate per il consumo umano in Europa è in grado di migliorare qualità e rendimento delle produzioni agricole di frutta e verdura. Secondo una stima del WWF Italia inoltre, l’88% di tutte le piante selvatiche con fiore dipendono in vasta misura dall'impollinazione animale, mentre delle circa 1.400 piante che nel mondo producono cibo e prodotti dell'industria, quasi l'80% richiede l'impollinazione da parte di animali, non solo api domestiche e selvatiche, ma anche vespe, farfalle, falene, coleotteri, uccelli, pipistrelli e altri vertebrati.

Proteggere queste specie, attraverso un costante monitoraggio volto a comprendere le cause del declino delle popolazioni di insetti, e riuscire a pianificare azioni di contrasto efficaci, rientra tra gli obiettivi di conservazione e tutela della biodiversità, che fa parte della “Direttiva Biodiversità 2021”, atto di indirizzo rivolto dal Ministero della Transizione Ecologica agli enti Parco nazionali e alle aree marine protette.

Una delle minacce più pericolose per api e impollinatori proviene dai pesticidi utilizzati in agricoltura, per questo il WWF Italia, nell’ambito della propria campagna “Food4Future” invita i cittadini a chiedere alla Commissione Europea, il divieto dei pesticidi e più sostegno all’agricoltura biologica.  In occasione della Giornata mondiale delle Api lo scorso 20 maggio, il WWF ha inoltre rilanciato, la raccolta firme in difesa della Strategia UE, che fissa importanti obiettivi per la salvaguardia degli impollinatori, come la riduzione del 50% dei pesticidi, la creazione di aree per la tutela della biodiversità nel 10% delle aree agricole e il 25% di superficie agricola certificata in biologico entro il 2030.

Il termine per la raccolta delle firme in difesa delle api domestiche e selvatiche ed altri impollinatori scadrà a settembre e tutti i cittadini italiani sono invitati a partecipare all’ICE “Salviamo Api e Agricoltori”, per chiedere all’Unione Europea un’agricoltura senza pesticidi ed una politica agricola comune più sostenibile, alleata delle api.

 

31 maggio 2021


 

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.