Riserva naturale regionale di “Tor Caldara”, affidata la gestione al Parco regionale dei Castelli Romani

Foto della Riserva


Con L. R. n. 13 del 12 luglio 2022, la Giunta regionale del Lazio ha affidato all’ente Parco regionale dei Castelli Romani la “Riserva naturale regionale di Tor Caldara”.
Il perimetro della Riserva, istituita con L.R. n. 50 del 26 agosto 1988, è stato ampliato in base alla suddetta legge, aggiungendo l’area della Vignarola, ricadente nello stesso quadrante cittadino tra Lido Cincinnato e Lavinio.

La “Riserva naturale regionale di Tor Caldara” è situata tra l’abitato di Anzio e Lavinio, ed è un lembo di territorio scampato all’urbanizzazione. Rappresenta una caratteristica area residuale delle antiche foreste litoranee tipiche della costa meridionale del Lazio.  

Presenta l’ambiente boschivo della macchia mediterranea con una ricchezza di habitat concentrati in un piccolo spazio, tra cui dune fossili frequentate dai gruccioni.

Nella Riserva è presente una torre cinquecentesca, in antichità posto di avvistamento contro le invasioni saracene, in seguito utilizzata per proteggere il promontorio da cui si estrasse lo zolfo fino al 1800. Un territorio importante dal punto di vista naturalistico, geologico e storico.

 

Scarica la legge e gli allegati

 

 

22 luglio 2022

EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.