Storie da non dimenticare

Le forme del terreno possono raccontare storie che dobbiamo conoscere, per non riscriverle mai più. Qui, il bosco non conserva le tracce del cinghiale o quelle di altri animali che, pur se non visibili, ci hanno informato della loro presenza: conserva le tracce lasciate da eventi non troppo lontani che hanno segnato, con sacrifici e dolore, il nostro territorio e che dobbiamo immaginare, per non dimenticarli mai.
Perché l’avvallamento quasi circolare, qui visibile nel terreno, poco a lato del sentiero, nell’ombra del bosco, non è “naturale”. Molto probabilmente è stato causato dall’esplosione di una bomba.
Nei lontani anni ’40 del secolo scorso, la pianura pontina era un ambiente ben diverso da quello che oggi conosciamo: non case o tranquille fattorie, ma teatro di tremende battaglie tra eserciti diversi, di occupazione e di liberazione, dove le case erano macerie, le fattorie erano bruciate, i boschi non erano nascondiglio per giochi di bambini, ma per soldati delle due parti in lotta, che avevano in comune solo il desiderio di sopravvivere.
Oggi la sughereta è un luogo di pace, per riposare il corpo e rinfrancare lo spirito e questa Riserva naturale, che ci insegna a rispettare la Biodiversità e quindi ogni forma di vita, ci chiede di non dimenticare il passato, gli eventi e gli anni in cui, forse, in questo luogo alcuni dei nostri nonni o dei nonni venuti da un altro continente, si impegnavano per garantire ai nipoti che sarebbero nati, il grande patrimonio della pace e della libertà.
La sughereta confina con un cimitero militare, dove riposano oltre 23mila giovani soldati tedeschi che erano in questi territori in tempo di guerra e che non hanno potuto tornare alle loro famiglie. Non sarà una bella passeggiata “divertente”, ma la sughereta ci dice che vale la pena di visitarlo.
Per comprendere, per riflettere, per perdonare, per ringraziare, per sperare e per impegnarsi.



EVENTI AL PARCO
PUBBLICITA' LEGALE
Atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale (L. 69/2009)...
AL PARCO TROVI
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Iscriviti per essere sempre informato sulle ultime novità: la newsletter ti aggiorna in anteprima su iniziative, attività, progetti.